Vendere online: scopri cos'è e come funziona Amazon

03 Giugno 2020

Le origini del successo: breve storia di Amazon

Amazon viene fondata da Jeff Bezos nel 1993 con il nome “Cadabra”. Il lancio della piattaforma, avvenuto nel 1995, presenta l’iniziativa come un ambizioso progetto di e-commerce dedicato alla compravendita di libri.
Compreso il potenziale dell’operazione, nel corso degli anni successivi il catalogo prodotti viene ampliato per comprendere fumetti, CD, DVD, software e videogiochi fino ad assumere le dimensioni e la varietà che oggi contraddistinguono la piattaforma.
Amazon entra nel mercato azionario il 15 maggio 1997 con il piccolo prezzo di $18,00 per azione, valore che nel tempo (e attraverso inevitabili fluttuazioni) ha raggiunto la cifra record di $2.474 il 30 aprile 2020, nel bel mezzo della crisi mondiale legata all’emergenza COVID-19.
Oggi la piattaforma offre una serie di prodotti e servizi che vanno ben oltre i confini dell’e-commerce tradizionale e comprende estensioni come Amazon Prime e Amazon Prime Video, Kindle Direct Publishing, Whole Foods Market, Twitch, Goodreads e molte altre.

A lezione di e-commerce: il successo di Amazon
“Perché Amazon ha così successo?”
“Come fa Amazon a guadagnare?”
“Come funziona Amazon?”

La fortuna della piattaforma, diventata quasi un sinonimo di e-commerce, può generare numerosi interrogativi. Per entrare nei suoi meccanismi e comprendere cosa c’è dietro l’enorme quantità di merci (e di denaro) movimentati ogni giorno da Amazon in quasi ogni parte del mondo è importante studiare le caratteristiche che hanno reso la piattaforma così intrigante e competitiva.

1. Diversificazione
Amazon è un’enciclopedia del consumo: nella maggior parte dei casi, i risultati restituiti dalla barra di ricerca soddisfano in modo veloce e puntuale le richieste più diverse con prodotti di intrattenimento, elettronica, arredamento, capi di vestiario, giocattoli o beni di prima necessità come alimenti o prodotti per l’igiene e il benessere della persona.

2. User Experience
La UX offerta da Amazon è al di sopra della media ed è il risultato di una perfetta sinergia di ricerca, design, sviluppo e CRO. Sulla piattaforma la conversione è quasi inevitabile, e nel giro di pochi click i visitatori si trasformano in clienti e, il più delle volte, in ambasciatori entusiasti.

3. Mindset
Nel 1997 Jeff Bezos metteva in guardia i possibili investitori spiegando che Amazon non avrebbe generato profitti per un lungo periodo di tempo e che i primi ricavi avrebbero visto la luce nel medio periodo. Effettivamente la piattaforma ha iniziato a dimostrarsi fruttuosa nel 2003, e nel giro di pochi anni si è rivelata uno strepitoso successo. La chiave dell’operazione? Un imbattibile atteggiamento da “giocare per vincere”.

4. Customer Service
Amazon vanta un servizio clienti eccellente basato sulla logistica trasparente e su politiche di spedizione e reso straordinariamente convenienti per i consumatori. Gli operatori consultati dai compratori in caso di criticità e controversie, inoltre, nel corso del tempo si sono guadagnati numerosi premi sulla base della dedizione al cliente dimostrata in sede di problem solving.

5. Cultura dell’innovazione
Amazon è in continuo fermento e persegue costantemente obiettivi di miglioramento tesi a rendere le esperienze di vendita e acquisto sempre più semplici, piacevoli e performanti. Tutto ciò può avvenire, secondo lo stesso Jeff Bezos, soltanto perché i vertici di Amazon sono disposti ad “abbracciare il fallimento” pur di tentare nuove strade e individuare gli esperimenti che danno i frutti più vantaggiosi.

Naturalmente le caratteristiche che hanno contribuito all’ascesa di Amazon e continuano a renderla competitiva sono più numerosi di quelli accennati nel corso della nostra breve introduzione e hanno spesso a che fare con fattori tecnici come politiche di prezzo, data analysis e tempi di caricamento.
Vorresti saperne di più? Non perdere di vista i prossimi articoli firmati A Channel.

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin

Raccontaci il tuo
progetto

Contact Us
Privacy